Integrazione, solidarietà e giustizia sociale > ci impegniamo a

  • Essere portatori di interessi e difendere, con la collaborazione dei patronati e delle associazioni, le persone più esposte al disagio sociale, come ad esempio gli anziani, i disoccupati, i tossicodipendenti, i diversamente abili e i nuovi arrivati. Per questi ultimi –che comprendono non solo la cosiddetta emigrazione della “fuga dei cervelli” ma anche persone con titoli di studio più modesti attirate dalle possibilità di lavoro in Lussemburgo- proponiamo di creare uno sportello virtuale di ascolto delle loro istanze, unitamente alla stesura di una guida per la prima accoglienza. Tale sportello darà indicazioni di orientamento con l’intento di aiutare i nuovi arrivati a muoversi con maggior efficacia e consapevolezza, tra burocrazia e diritti, per un più facile inserimento nella realtà lussemburghese. Per il raggiungimento di questo scopo coinvolgeremo i privati che stanno già in altre sedi (numerosi esempi di portali internet italiani) portando avanti un servizio informativo di prezioso aiuto;
  • Ascoltare le esigenze, le iniziative e le proposte sia della nuova generazione d’italiani, che sempre di più arrivano in Lussemburgo, sia di quelle presenti sul territorio da tempo per rappresentarle presso le Istituzioni italiane e lussemburghesi in modo da facilitarne la loro realizzazione;
  • Garantire un adeguato scambio informativo con le autorità ed istituzioni italiane e lussemburghesi a tutti i livelli (regioni, comuni, istituzioni pubbliche, sindacati, ONG, associazioni, parlamento, governo) con lo scopo di aggiornare i nostri connazionali sul quadro normativo e permettere di prendere le proprie scelte consapevolmente ed in modo che possano trarne vantaggio;
  • Cooperare con le istanze locali per l’accesso al lavoro e all’informazione sull’impresa per facilitarne l’accesso ai nostri connazionali; l’obbiettivo sarà quello di creare una rete d’italiani, di aziende italiane che possa rispondere alle domande e richieste dei nostri connazionali che si affacciano nel mondo del lavoro.

Partecipazione e diritti politici > ci impegniamo a

  • Promuovere iniziative volte a far conoscere la legge sull’acquisizione della nazionalità lussemburghese, senza rinunciare a quella italiana, per usufruire dei vantaggi che la doppia nazionalità offre e favorire una migliore integrazione, anche politica, tra italiani e lussemburghesi;
  • Promuovere una maggiore partecipazione della comunità italiana alla vita sociale, politica e culturale del Lussemburgo per il tramite di alcuni nostri candidati pienamente integrati e da anni attivi sul territorio e collaborare allo sviluppo delle relazioni con le altre comunità che vivono in Lussemburgo.

 

 

 


Identità, cultura e valorizzazione del patrimonio socio-culturale > ci impegniamo a

  • Rilanciare un dialogo costruttivo con le associazioni italiane locali e nazionali, per favorirne il rilancio come linfa vitale della società civile, senza tralasciare i contatti con le regioni d’origine. A questo scopo inviteremo i presidenti/rappresentanti associativi a partecipare alle riunioni COMITES, per potere condividere le iniziative a vantaggio della comunità. La missione comune sarà promuovere l’italianità in Lussemburgo, la nostra cultura, la nostra lingua;
  • Fare conoscere ai residenti in Lussemburgo di ogni nazionalità la nostra comunità storica che tanto ha contribuito e contribuisce all’evoluzione del Lussemburgo;
  • Partecipare attivamente al rilancio dell’insegnamento della lingua italiana, per adulti e bambini e facilitare la creazione di corsi di lingua per i nuovi arrivati per facilitarne l’integrazione nel mondo del lavoro lussemburghese;
  • Promuovere la diffusione della cultura italiana tra gli italiani e la popolazione residente in Lussemburgo, in piena collaborazione e sintonia con le autorità diplomatiche italiane. Ci impegniamo alla promozione del “Made in Italy” e alla valorizzazione della nostra produzione in campi d’eccellenza come arti e scienze, gastronomia, artigianato, moda, cucina, tecnologia, impresa, cultura: siamo conosciuti nel mondo intero per le nostre capacità, facciamo del Lussemburgo un laboratorio d’idee italiane;
  • Dialogare con i comitati similari di altre nazionalità presenti nel Granducato come, a titolo di esempio, il Conseil National pour Etrangers (CNE) e sviluppare relazioni ed interagire con le altre comunità presenti in Lussemburgo per una convivenza civile e costruttiva ed una collaborazione positiva e concreta.

Altre proposte d’interesse generale > ci impegniamo a

  • Redigere e divulgare all’inizio dell’anno un documento con le date delle riunioni del COMITES dell’anno in corso, più degli eventi organizzati e promossi (ci riferiamo a date programmabili a priori); redigere e divulgare un resoconto annuale;
  • Ripristinare una segreteria del COMITES, con una propria sede, con orari di apertura al pubblico per fornire assistenza e consulenza ai connazionali nella tutela dei loro diritti;
  • Migliorare e far rivivere il sito Web, al fine di favorire ed incentivare il dialogo con tutta la comunità italiana locale, soprattutto con la nuova emigrazione;
  • Favorire la creazione di un Comitato d’intesa permanente, assieme alle associazioni italiane presenti in Lussemburgo, per la raccolta di fondi in caso di calamità naturali, che colpiscono le varie regioni d’Italia, sulla scia dell’esperienza del Comitato “Sisma Emilia-Romagna” o “Emergenza Abruzzo” che con la loro attività, e il sostegno della popolazione e delle istituzioni del Lussemburgo, hanno permesso di venire in aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto.