04.06

Diritti civili e politici
Trasferirsi nel Granducato di Lussemburgo

Voto in Lussemburgo

Voto alle elezioni amministrative: i residenti in Lussemburgo da almeno 5 anni, maggiorenni e che godono di pieni diritti civili in Lussemburgo e nel Paese d’origine hanno il diritto di voto attivo e passivo alle elezioni comunali del Comune lussemburghese di residenza. Questo non toglie loro il diritto di voto nel Paese d’origine.

Voto alle elezioni europee: i cittadini italiani residenti in Lussemburgo possono scegliere di votare per i rappresentanti della loro circoscrizione italiana di origine oppure per i sei rappresentanti del Granducato di Lussemburgo (il Lussemburgo costituisce una circoscrizione elettorale unica), esercitando un’opzione in tal senso presso il Comune lussemburghese di residenza.
Per le elezioni amministrative e per le elezioni europee coloro che soddisfano i detti requisiti devono iscriversi sulle liste elettorali dei Comuni di residenza almeno 86 giorni prima del giorno della votazione. Si ricorda che in Lussemburgo, una volta che si sia iscritti sulle liste elettorali, il voto è obbligatorio (si veda paragrafo politica in Lussemburgo).

Voto in Italia

I cittadini italiani residenti in Lussemburgo e regolarmente iscritti all’AIRE hanno il diritto di voto all’estero per corrispondenza, possono pertanto votare in Lussemburgo per le elezioni politiche italiane e per i referendum abrogativi e costituzionali. Per queste elezioni riceveranno comunicazione a mezzo posta alcune settimane prima della data della consultazione.
A partire dal 2016 i cittadini italiani temporaneamente residenti all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricada la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi, potranno partecipare al voto per corrispondenza organizzato dagli uffici consolari italiani.

Tali elettori che intendano partecipare al voto dovranno far pervenire la comunicazione al Comune italiano d’iscrizione nelle liste elettorali entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali.

Per i termini di legge e per le modalità da seguire per il diritto al voto dei residenti esteri temporanei si rinvia alla pagina sul voto all’estero nel sito del Ministero degli Esteri.
www.esteri.it