News

informazione del comites lussemburgo
  • 31/12/2020

    Finanziamento integrativo accordato nel 2020 dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (M.A.E.C.I.)
     

    Finanziamento integrativo accordato nel 2020 dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (M.A.E.C.I.) per i due progetti allegati (inclusi i dettagli) in collaborazione con PassaParola Asbl e la Società Dante Alighieri di Lussemburgo.

    Si ringrazia il M.A.E.C.I. e le Autorità diplomatiche italiane locali per il sostegno concesso alle nostre due importanti iniziative destinate alla collettività italiana in Lussemburgo fortemente colpita dalla pandemia attuale.

    Documento da scaricare :
    Finanziamento integrativo 2020

  • 13/11/2020

    CORONAVIRUS — RÉTROSPECTIVE DE LA SEMAINE
     

    Télécharger le document complet : 11-retrospective.pdf

  • 13/11/2020

    Optimisation des formulaires “covid tracing” via covidtracing.public.lu
     

    Afin de simplifier et d’accélérer la prise de contacts de l’équipe du Contact Tracing, la procédure de traçage via les formulaires de déclaration a été optimisée.

    Les personnes testées positif à la COVID-19 et les personnes ayant eu un contact étroit avec une personne testée COVID+, peuvent dès à présent remplir les formulaires de déclaration en ligne sur le site dédiée de l’Inspection sanitaire covidtracing.public.lu.

    Ce lien (covidtracing.public.lu) est également envoyé directement via SMS aux personnes testées positif à la COVID-19. Celles-ci peuvent ensuite transférer le lien avec leur numéro de référence à leurs contacts à haut risque.

    En remplissant les formulaires, vous facilitez le travail de l’équipe du Contact Tracing.

    La participation au retraçage de tout un chacun permettra de mieux contrôler la pandémie.

    Pour rappel :

    • Si vous avez été testé positif à la COVID-19 : Vous devez immédiatement vous mettre en auto-isolement, sans attendre l’appel de l’équipe du Contact Tracing.
      L’équipe du Contact Tracing a été informée de votre résultat. Dans l’attente de leur appel, vous pouvez les aider à retracer et identifier les personnes qui ont eu un contact à haut risque avec vous en remplissant le formulaire de déclaration via le lien  covidtracing.public.lu . Vous recevrez une ordonnance d’isolement, qui peut valoir certificat d’incapacité de travail (CIT).
    • Si vous avez été en contact étroit avec une personne testée positif à la COVID- 19 : Vous devez vous mettre en auto-quarantaine. Pour recevoir une ordonnance de quarantaine, qui peut valoir certificat d’incapacité de travail (CIT), ainsi qu’une ordonnance pour un test PCR COVID-19 vous devez remplir le formulaire de déclaration via le lien  covidtracing.public.lu . Vous devez indiquer le nom et prénom de la personne positive et le numéro de référence du dossier si la personne positive à la COVID-19 vous l’a transmis.

    Vous trouverez plus d’informations sur le présent site , y inclus en ce qui concerne l’organisation de votre auto-isolement et de votre auto-quarantaine.

    Communiqué par le ministère de la Santé

  • 13/11/2020

    Les condoléances du COMITES pour le décès de Giuseppe Tutucci
     

    Il COMITES di Lussemburgo ha appreso ieri la triste scomparsa del signor Giuseppe Tutucci, una vera e propria personalità che ha fatto la storia della comunità italiana dal suo arrivo in Lussemburgo nel 1973 e che ha creato una delle associazioni regionali più attive, l’Associazione Regionale Campana (ARC) di cui era ancora il Presidente onorario. In passato era anche stato Vice-Presidente di un COMITES. Resterà per sempre nei nostri ricordi.

    Il COMITES del Lussemburgo porge alla moglie e tutta la sua famiglia le più sentite condoglianze.

    Breve biografia di Giuseppe Tutucci

    Il signor Giuseppe Tutucci nasce a Napoli il 30 marzo 1945 e si trasferisce a Lussemburgo, vincitore di concorso al Parlamento europeo, nell’anno 1973 come funzionario, lavorando in diverse Direzione Generali. Il suo titolo di studio: ragioniere perito commerciale.

    – Fino al 1980 é stato alla Direzione Generale del Personale e delle Finanze, dove ha partecipato all’elaborazione dei pagamenti di tutti gli emolumenti del personale (stipendi, ferie, missioni, etc.) seguendo il passaggio dal sistema cartaceo a quello informatico.

    – Dal 1980 al 1988 é stato alla Direzione Generale della Presidenza, in seno alla Divisione Conferenze & Protocollo, dove ha contribuito all’organizzazione delle riunioni del Parlamento al di fuori delle tre sedi di lavoro (Lussemburgo, Bruxelles e Strasburgo) in Europa, ma anche negli Stati Uniti e in Africa.

    Per la parte protocollare accoglieva all’aeroporto le personalità politiche che si rendevano in visita al PE, prendendo parte anche all’organizzazione logistica dei grandi ricevimenti.

    – Dal 1988 al 2010 é stato alla Direzione Generale dell’Informazione e della Comunicazione partecipando all’organizzazione e allo sviluppo della Divisione della Posta del Cittadino, in accordo con i dettami del trattato di Maastricht. Dal 2010 è andato in pensione.

    – Nel 1998 ha ricevuto dal PE la medaglia d’oro, onorificenza in occasione dei 25 anni di servizio.

    – Dal 1973 al 1992 é stato Segretario di sezione e poi della Federazione del Partito Socialista Italiano a Lussemburgo, occupandosi principalmente dei problemi dei lavoratori emigrati in stretta collaborazione con il più importante sindacato lussemburghese (l’OGBL), insieme al quale si é arrivati al raggiungimento di traguardi ragguardevoli nel progresso sociale e professionale.

    – É stato eletto membro del COMITES con elezione a suffragio universale, con funzione di Vice-Presidente, occupandosi di relazioni con le autorità lussemburghesi, con le quali ha svolto un notevole dialogo nel settore dell’assistenza sociale e occupazionale per gli italiani indigenti.

    – Ha fondato nel 1983 l’ARC – Associazione Regionale Campana, alla cui presidenza é stato eletto per ben sette anni di seguito.

    L’obiettivo principale dell’associazione è stato quello della diffusione della cultura italiana a Lussemburgo, anche per colmare il vuoto esistente in questo settore cruciale della Regione d’origine.

    L’ARC durante questi lunghi anni ha messo in scena circa una ventina di commedie eminentemente di Eduardo De Filippo, facendo recitare dei membri dell’associazione dilettanti ma con uno straordinario talento naturale e confortato dal grande successo che ha riscosso riempiendo le sale dei vari teatri in cui di volta in volta sono andate in scena.

    L’ARC ha fatto altresì promozione turistica presso gli stranieri a Lussemburgo diffondendo la conoscenza della Regione Campania attraverso la partecipazione ai vari festival dell’emigrazione, con stand, brochure e video sulla Regione e organizzando anche una cucina locale apprezzata per i suoi prodotti gastronomici famosissimi nel mondo.

    – É stato anche membro del Direttivo del Circolo del Partito Democratico “AGORA'” di Lussemburgo, dove aveva ricevuto l’incarico di sviluppare rapporti di collaborazione con le istanze lussemburghesi nel settore sociale e del volontariato.

  • 13/10/2020

    Referendum costituzionale del 20-21 settembre 2020 nella circoscrizione Estero sulla riduzione del numero dei parlamentari
     

    Cari Italiani di Lussemburgo,

    aiutateci a capire che cosa pensano gli italiani residenti all’estero del voto per corrispondenza, della rappresentanza parlamentare estera, e della cittadinanza italiana compilando un breve sondaggio online!

    Siamo tre ricercatori universitari italiani che vogliono fare luce sul grado di partecipazione degli italiani al voto nella circoscrizione estero. Ascoltare la vostra opinione ci permetterà di capire meglio il mondo degli espatriati italiani su temi importanti, e di informare futuri dibattiti e politiche che riguardano chi si è trasferito all’estero.

    La vostra voce è importante! Il sondaggio è anonimo e disponibile in 6 lingue. Per partecipare, sono sufficienti 5-10 minuti. Si può fare anche dal cellulare, seguendo questo link: http://lnkd.in/gmz_KRM

    I risultati della ricerca saranno pubblicati nel 2021 e disponibili per chi lo desidera.

    Partecipate numerosi!

    Grazie!

    Il Comites  Lussemburgo

  • 07/10/2020

    Appello a manifestazione d’interesse
     

    Il COMITES Lussemburgo, nell’ambito del progetto di redazione e pubblicazione di una Guida per i residenti italiani in Lussemburgo in lingua italiana, dal titolo  “Benvenuti in Lussemburgo”, di circa 70-100 pagine a colori,  pubblicata sul sito web del COMITES stesso, ricerca una figura professionale di madrelingua italiana cui affidare il lavoro di manutenzione ricorrente della Guida stessa, per quanto riguarda l’attualità dei links rimandanti ad altro contenuto, nonché la redazione e la pubblicazione di nuovi contenuti. Tale lavoro di verifica e manutenzione dovrà aver luogo ogni tre (3) mesi ed ogniqualvolta ve ne sia necessità, su indicazione della Commissione Migrazioni e Lavoro del COMITES.

    Il lavoro effettuato sarà remunerato con fondi pubblici, ed ogni spesa dovrà essere rendicontata. Chi fosse interessato a ricoprire tale ruolo è pregato di documentare adeguatamente le proprie competenze ed esperienze in merito, e di precisare le proprie richieste economiche. Il COMITES Lussemburgo 2015 deciderà in base al miglior rapporto qualità/prezzo (contratto da indipendente, prestatore di servizi).  Il termine di presentazione delle candidature è fissato per martedì 10 novembre 2020. Si prega d’inviare le candidature via posta elettronica all’indirizzo info@comites.lu con copia a presidenza@comites.lu.

    La Guida da aggiornare può essere consultata sul sito web del COMITES Lussemburgo: www.comites.lu

    Il lavoro sarà svolto sotto la supervisione e l’indirizzo della Commissione Migrazioni e Lavoro del COMITES Lussemburgo.

    Benvenuti in Lussemburgo

    • Guida di prima accoglienza per i residenti nel Granducato
    • CAPITOLI DELLA GUIDA
    • Il Lusssemburgo
    • Lussemburgo in cifre
    • Espressioni in Lëtzebuergesch (Lussemburghese)
    • Trasferirsi nel Granducato di Lussemburgo (Tutto per preparare il trasferimento)
    • Lavorare in Lussemburgo
    • Fiscalità
    • Il cittadino e la legge
    • Alloggio in Lussemburgo
    • Sanità – Salute in Lussemburgo
    • La salute degli animali domestici
    • Famiglia
    • Educazione
    • Trasporti
    • Vita di tutti i giorni
    • Riferimenti culturali
    • La cultura italiana
    • Associazioni italiane
  • 24/09/2020

    Le misure di isolamento per le persone infette da COVID-19 terminano automaticamente dopo 10 giorni
     

    Comunicato del 24.09.2020

    A seguito dell’entrata in vigore della legge del 23 settembre 2020 che modifica la legge modificata del 17 luglio 2020 sulle misure per combattere la pandemia Covid-19, il Ministero della Salute desidera chiarire che i provvedimenti di isolamento in corso al momento dell’entrata in vigore della modifica legislativa sono automaticamente abbreviati a un periodo di 10 giorni senza emissione di una nuova ordinanza.

    Pertanto, le misure d’isolamento ordinate per un periodo di 14 giorni prima del 23 settembre 2020 termineranno automaticamente il 10° giorno successivo alla data di efficacia dell’ordine (data del test positivo).

    Per tutte le domande su questo argomento, gli interessati possono contattare l’Health Helpline (247-65533) oppure inviare la loro domanda al seguente indirizzo e-mail: contact-covid@ms.etat.lu.

    Comunicato del Ministère de la Santé

  • 24/09/2020

    Belgio: classificazione del Lussemburgo come zona rossa
     

    Comunicato del 24.09.2020

    Nell’ambito delle misure per combattere la pandemia COVID-19, il 23 settembre le autorità belghe hanno deciso di classificare il Lussemburgo come una “zona rossa”.

    Un’intervista tra il ministro degli Affari esteri ed europei, Jean Asselborn, e il ministro degli Affari esteri e della difesa belga, Philippe Goffin, questo pomeriggio ha permesso di chiarire che per i residenti in Lussemburgo, soggiorni inferiori a 48 ore in Belgio continuano ad essere possibili e non ci saranno restrizioni alle frontiere.

    Per soggiorni superiori a 48 ore, le persone con una funzione essenziale o un motivo essenziale (elenco completo su https: https://www.info-coronavirus.be/fr/faq/) inclusi in particolare lavoratori frontalieri e studenti, non saranno soggetti a restrizioni. Si fa notare che si deve sempre essere in grado di giustificare/documentare la propria situazione personale. Ogni persona che entra in Belgio deve compilare il modulo di localizzazione dei passeggeri (PLF) online se soggiorna più di 48 ore in Belgio o se ha trascorso più di 48 ore in Lussemburgo, qualunque sia il motivo del viaggio.

    Il governo belga sta perfezionando i termini esatti delle restrizioni che si applicheranno dal venerdì 25 settembre 2020 alle 16:00.

    Comunicato del Ministère des Affaires étrangères et européennes

  • 23/09/2020

    Misure COVID-19: scadenze prorogate fino al 31 dicembre 2020
     

    Comunicato del 23.09.2020

    Il termine per detenere l’Assemblea Generale da remoto e senza presenza fisica è stato prorogato di tre mesi fino al 31 dicembre 2020.

    Mentre l’epidemia di coronavirus continua ad avere conseguenze sulla gestione delle società e di altre persone giuridiche (in particolare associazioni e fondazioni), si propone di estendere le misure che consentono alle società e alle persone giuridiche elencate nel disegno di legge a tenere le loro assemblee generali e altre riunioni essenziali senza la presenza fisica.

    Tale provvedimento era stato inizialmente previsto dal Regolamento Granducale del 20 marzo 2020 che introduceva misure riguardanti lo svolgimento di riunioni nelle società e in altre persone giuridiche, poi prorogato dalla legge del 20 giugno 2020 che prorogava le misure relative allo svolgimento delle riunioni nelle società e altre persone giuridiche.

    Nella misura in cui gli effetti della legge del 20 giugno 2020 verranno meno il 30 settembre 2020, il presente disegno di legge propone pertanto di consentire lo svolgimento a distanza delle riunioni degli organi decisionali delle società e delle altre persone giuridiche interessate fino al 31 Dicembre 2020.

    Tuttavia, il termine per il deposito dei conti annuali chiuso al 31 dicembre 2019 presso il Registro delle Imprese, fissato dalla legge del 22 maggio 2020 che proroga i termini per il deposito e la pubblicazione dei conti annuali, dei conti consolidati e delle relative relazioni durante Lo stato di crisi è rimasto invariato: il deposito deve essere eseguito entro e non oltre il 31 ottobre 2020.

    Prorogato fino al 31 dicembre 2020 anche il termine per i comuni per celebrare le nozze in un edificio comunale diverso dalla casa comunale.

    Dati gli imperativi di salute pubblica in relazione alla pandemia del virus COVID-19, la continuità dell’applicazione rigorosa delle misure di barriera è essenziale. Di conseguenza, l’organizzazione delle cerimonie nuziali nei Comuni rappresenta ancora un problema per un certo numero di essi.

    Questo è il motivo per cui il termine per la celebrazione del matrimonio in un edificio comunale diverso dalla sede comunale nel contesto della lotta contro la pandemia COVID-19 è stato prorogato fino al 31 dicembre 2020.

    Comunicato del Ministère de la Justice

  • 15/09/2020

    DISPONIBILITÀ DI CONTRIBUTI INTEGRATIVI PER L’ANNO 2020
     

    In relazione alla possibilità di richiedere contributi integrativi al Ministero degli Affari Esteri per finanziare iniziative a favore delle comunità di italiani residenti in Lussemburgo, Il Comites ha la possibilità di richiedere contributi integrativi al Ministero degli Affari Esteri per finanziare iniziative a favore delle comunità di italiani residenti in Lussemburgo, con priorità alla realizzazione di progetti specifici finalizzati a favorire l’inserimento nei contesti locali dei componenti dei nuovi flussi migratori italiani.

    Il Comites di Lussemburgo informa che è già in essere un gruppo di lavoro interno che sta operando su un progetto da presentare al Comites ed all’Ambasciata.

    Il Comites Lussemburgo invita tutti i connazionali interessati a partecipare, ad inviare idee per progetti da realizzare in collaborazione con il comitato stesso o a darsi disponibili a collaborare all’interno dei progetti promossi dal comitato.

    Invia le tue idee, una descrizione dettagliata del progetto da realizzare (accompagnata da un budget approssimativo) a progetto2020@comites.lu dal 21 settembre 2020 al 30 settembre.

    Compito del Comites sarà fare una selezione, elaborare e inviare formale richiesta al MAECI, con specificato l’ammontare del contributo integrativo relativo a ciascun progetto.

    NB: i finanziamenti dal MAECI NON coprono salario, ma solo eventuali spese connesse alla realizzazione di un progetto

    Accanto alle tematiche cui è stata dedicata prioritaria attenzione negli ultimi anni (nuovi flussi migratori, migrazione circolare, turismo di ritorno, studi specifici sull’emigrazione italiana, canali telematici e innovativi di comunicazione…), si suggeriscono alcune tipologie di attività collegate alla crisi epidemiologica in corso.

    Tra queste:

    • Realizzazione o potenziamento, ove già funzionanti, di Sportelli informativi, sia “fisici” che “virtuali”, destinati a fornire informazioni sulle misure adottate per fronteggiare la crisi sanitaria nel paese di residenza, o più in generale per dare supporto a connazionali in difficoltà.
    • Rafforzamento o realizzazione di canali di comunicazione e informazione varia destinata ai connazionali attraverso radio web o social network.
    • Pubblicazione e distribuzione di opuscoli informativi, bollettini, newsletter, volantini sulle misure in vigore per il contenimento della pandemia o su iniziative di welfare promosse dalle istituzioni locali, contenenti informazioni o numeri utili da contattare in caso di necessità;
    • Iniziative varie di assistenza nei confronti degli esponenti delle cosiddette “Nuova mobilità”, che sovente rappresentano i soggetti più colpiti dalla crisi in quanto ancora in fase di integrazione nel contesto locale o professionalmente precari, o in possesso di contratti a tempo determinato, ovvero in prova o addirittura senza regolare contratto di lavoro (quindi esclusi dai provvedimenti di welfare eventualmente adottati a livello locale);
    • iniziative per favorire la riqualificazione o aggiornamento professionale per chi ha perso il lavoro o si è visto costretto a chiudere la propria attività imprenditoriale.