29/07/2020

“Covidtest.voyage”: Nuova procedura per i residenti in Lussemburgo che desiderano viaggiare fuori dal Granducato
News

Di fronte alla recente evoluzione della pandemia in Lussemburgo, con una crescita dei casi positivi nelle ultime settimane, alcuni paesi chiedono una quarantena di 14 giorni o un recente test COVID-19 negativo ai residenti provenienti dal Granducato del Lussemburgo.

In questo contesto lo Stato offre, nel limite di un contingente che non pregiudichi le capacità di prove strategiche, per il periodo delle vacanze estive uno screening gratuito per persona prima di un viaggio o soggiorno all’estero.

A tal fine, sarà messa in atto una nuova procedura per rendere più facile per i residenti lussemburghesi prendere le misure per ottenere un test COVID-19 prima della loro partenza.

Pertanto, dal 31 luglio, i cittadini sono invitati a presentare la loro richiesta per un test diagnostico COVID-19 esclusivamente online tramite www.covid19.lu. Questa piattaforma velocizzerà il processo indirizzando il cittadino direttamente al modulo per fissare un appuntamento presso uno dei centri di test del Paese.

In una prima fase il sistema consentirà di fissare appuntamenti solo per le partenze nel mese di agosto. Inoltre, sarà concesso un solo test per numero di registrazione. Informazioni sulle procedure e condizioni di ammissibilità possono essere consultate su www.covid19.lu. Si precisa che resteranno valide tutte le richieste validate in precedenza e che riguardano una partenza prevista tra il 3 agosto e il 14 settembre.

Per i viaggi di lavoro, le aziende possono richiedere test gratuiti per i propri dipendenti che viaggiano in paesi che richiedono la presentazione di un test di screening COVID-19 negativo tramite l’indirizzo e-mail covid19@houseofentrepreneurship.lu.

Si ricorda che gran parte dei paesi europei non richiede la prova di un test negativo.

Data l’evoluzione della situazione, i cittadini sono chiamati a consultare gli aggiornamenti periodici delle misure messe in atto all’ingresso da paesi terzi che saranno comunicati sui siti web del governo. È inoltre responsabilità dei viaggiatori ottenere informazioni dalle autorità locali competenti (si vedano i siti web delle ambasciate dei paesi interessati) e dalla loro struttura ricettiva nei termini in vigore al momento del viaggio.

Comunicato del Ministère de la Santé