01/02/2020

Ospite della Libreria Italiana al prossimo Salone del libro di Lussemburgo
News

La Libreria Italiana di Lussemburgo ha l’onore di avere come ospite all’interno del Salon du Livre 2020 lo scrittore, libraio e attivista per il sociale Rosario Esposito La Rossa.

Presentazione del libro di Rosario Esposito La Rossa ospite della Libreria in occasione del prossimo salone del libro di Lussemburgo che avrà luogo il 29/2-1/3/2020.

Nei suoi libri tocca sempre tematiche sociali che spesso riguardano Scampia e i suoi giovani abitanti, inoltre alcuni libri sono stati pubblicati con la licenza Creative Commons e sono scaricabili gratuitamente, il ricavato degli altri invece è devoluto in progetti sociali come nel caso di “Libera voce” il cui denaro raccolto è stato utilizzato per la ricostruzione di “Cascina Arzilla” bene confiscato alla mafia in Piemonte

Con “Al di là della neve”, una raccolta di racconti su Scampia dedicata al cugino Antonio Landieri, vittima innocente di camorra, si è aggiudicato il Premio Fabrizio Romano 2007 e il Premio Giancarlo Siani 2008.

Nel 2019 pubblica “Eterni Secondi, 20 storie di sportivi che hanno perso, ma che sono diventati campioni nella vita”. Uomini e donne provenienti da tutto il mondo, che hanno gareggiato in diverse discipline e che attraverso le proprie scelte si sono distinti per i diritti civili e per gesti d’eroismo.

Dal 2007 insieme a Maddalena Stornaiuolo, comincia numerosi progetti che coinvolgono gli abitanti di Scampia: l’associazione Vo.di.Sca (acronimo di “Voci di Scampia”) in memoria di suo cugino, la Fabbrica dei Pizzini della Legalità in collaborazione con Coppola Editore e la Biblioteca Popolare per Ragazzi di Scampia, raccogliendo oltre ventimila volumi da tutta l’Italia in solo 18 mesi, poi donati ad ospedali, carceri, biblioteche e spazi giovanili, La Scugnizzeria, una libreria-teatro tra Scampia e Melito di Napoli, dove centinaia di giovani si formano attraverso corsi di recitazione, radio e scrittura.

Nel 2010 diventa il nuovo proprietario, insieme a Maddalena Stornaiuolo, dello storico marchio editoriale campano Marotta&Cafiero editori che diventa una casa editrice indipendente open source e si espande creando l’etichetta discografica indipendente Marotta&Cafiero Recorder, la libreria Marotta&Cafiero Store gestita da sole donne e il caffè letterario equo e solidale Sottopalco in collaborazione col Teatro Bellini di Napoli.Per il suo impegno contro il degrado sociale e per la sua creatività è stato nominato nel 2016 dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.